Il Segretario Nazionale: Mattia Zunino

 

Sono nato e cresciuto in una striscia di terra tre le montagne e il mare che, con il tempo, ho imparato a chiamare casa. A Savona ho fatto i miei primi passi e a quelle viette strette che dalle nostre parti chiamiamo “caruggi” si accompagnano alcuni dei miei ricordi più belli. La mia seconda casa è stata per molti anni una piscina, precisamente la piscina di Corso Colombo con le sue mattonelle roventi. Pur non avendo mai avuto una grande attitudine sportiva, dallo sport ho imparato presto ad apprezzare lo straordinario valore dello spirito di squadra e il senso della sfida. Da grande volevo fare il medico, ma fortunatamente per il Servizio Sanitario Nazionale, poi ci ho ripensato. Il Liceo è stato il momento delle passioni. La passione per la storia e per la lettura. La passione per la musica e il cinema. I primi amori e i primi “due di picche”. Un letto di ospedale è stato poi l’occasione per riflettere e capire molte cose e, tra queste, a consolidare una passione per la politica con la quale convivevo da tempo. Il caso mi ha portato a entrare ad un congresso e a conoscere Stefano, che oltre ad essere stato il “colpevole” della mia prima tessera si è presto rivelato il fratello che non ho mai avuto. Nella Federazione dei Giovani Democratici di Savona ho iniziato un percorso che mi ha portato a entrare in Segreteria Nazionale dei Giovani Democratici e a fare una straordinaria esperienza di vita. Un paio di anni fa mi sono laureato e di quel giorno conservo l’immagine straordinaria negli occhi lucidi dei miei nonni per la prima volta a Roma. Oggi continuo ad essere uno studente universitario con un paio di esami da dare e una tesi di laurea da scrivere. In fin dei conti la mia è una storia semplice.

Sono stato Segretario di circolo dei Giovani Democratici circolo di Savona per poi diventare Responsabile Organizzazione e tesseramento della federazione. Dal 2012 sono membro della Segreteria Nazionale e mi occupo di Formazione Politica e di Diritti. Oggi sono Segretario di quella straordinaria realtà che sono i Giovani Democratici.